La Tonnarella di Camogli è l’antico impianto di pesca per tonni e altri pesci di passo, ovvero una rete a trappola calata in mare tra aprile e settembre nel tratto di mare prospiciente S.Rocco di Camogli nel Golfo Paradiso.

Le prime notizie storiche accertate su quest’impianto risalgono ai primi anni del XVII secolo, ma è probabile che fosse coeva della rete posta tra Santa Margherita Ligure e Portofino e di cui si hanno notizie fin dal XIV secolo. In quel tempo infatti, diverse erano le tonnare attive su tutto il Monte.

Il posizionamento della rete, totalmente tessuta in fibra naturale, non è casuale, ma il frutto di attente osservazioni nel corso dei secoli, che da sempre si basano su punti cospicui in terra in modo da costruire un efficiente sbarramento al passaggio del pesce. Il pesce viene infatti catturato sfruttando l’andamento delle correnti che si delinea nel Golfo Paradiso nel periodo primaverile – estivo, ovvero il vortice determinato dall’incontro di due masse d’acqua differenti in corrispondenza di Punta Chiappa. Tra le poche ancora attive in Mediterraneo, la Tonnarella di Camogli ha rappresentato, per secoli, il sostentamento delle comunità locali.

Oggi è un patrimonio da valorizzare e tutelare.

tonnarelal