Giornata Mondiale del Tonno

News dal mare, Vita marina | 0 comments | by Ziguele

Il 2 maggio 2017 si è celebrata per la prima volta la giornata mondiale del tonno che oggi compie il suo primo anno!

La giornata è stata istituita dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite nel 2016 per celebrare e sostenere il valore del tonno sia da un punto di vista economico che nutrizionale per moltissimi paesi nel mondo ma anche per riconoscere l’importanza decisiva nella gestione sostenibile della pesca del tonno.

Infatti ad oggi, più di 80 Stati praticano la pesca al tonno, migliaia di navi dedite alla pesca al tonno operano in tutti gli oceani e la portata della pesca al tonno continua a crescere in particolare negli oceani Indiano e Pacifico. Sono circa 40 globalmente le specie di tonno e affini che rientrano nella filiera alimentare e che sono fondamentali per la sussistenza.

Le due principali produzioni che guidano la pesca sono il tonno in scatola ed il sushi e sashimi.

In particolare per il Sashimi è crescente la richiesta del tonno rosso (Thunnus thynnus), pescato nel mediterraneo, la cui pesca in Italia è regolamentata dal Ministero per le politiche agricole con un valore massimo ed una ripartizione di quote distribuite tra i diversi metodi di pesca.

Il tonno è una risorsa da difendere e dedicargli una giornata mondiale è un primo passo comune verso una scelta di sostenibilità, a difesa dell’equilibrio tra le risorse e l’attività di pesca, che assicuri il naturale rinnovamento, evitando il sovra sfruttamento e la pesca illegale e accidentale.

ph. Mauro Giacobbe

Attualmente i metodi di pesca per la cattura di tonno rosso più diffusi nel Mediterraneo sono le reti a circuizione (conosciute come “tonnare volanti”) e i palangari di superficie o derivanti.

Le tonnare fisse, compresa la tonnarella di Camogli, un tempo assicuravano abbondanti catture ma sono rimaste pochissime e legate soprattutto alla tradizione locale, alcune persino prive di licenza di pesca e di “quote tonno”.

Il tonno è una risorsa da difendere e dedicargli una giornata mondiale è un primo passo comune verso una scelta di sostenibilità, a difesa dell’equilibrio tra le risorse e l’attività di pesca, che assicuri il naturale rinnovamento, evitando il sovra sfruttamento e la pesca illegale e accidentale.

Difendere e valorizzare i sistemi di pesca tradizionali è fondamentale per contribuire a questo percorso.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tags: , , ,

Comments are closed.

Voci dal mare